vitaEpiccolo
barca
arcipelago-banner
lineaarancio

L'Homo eudaimonicus

Nelle scienze sociali, al modello dell’homo oeconomicus occorre sostituire con urgenza un nuovo paradigma, quello dell’homo eudaimonicus.

 

Che cosa è l’homo eudaimonicus?
E’ un modello antropologico di vita buona e degna di essere vissuta, che consente la fioritura dell’essere umano

 

Chi è l’homo eudaimonicus?
E’ l’essere umano messo nelle condizioni di perseguire una vita realizzata, autenticamente appagante e quindi felice.

 

Dove si applica il modello dell’homo eudaimonicus?
A tutti i sistemi produttivi.

Una vita lavorativa per essere definita eudaimonica deve fondarsi sulle 11 capacità lavorative eudaimoniche

 

haring-omino
haring-omino

haring-omino

 

haring-omino

haring

haring-omino
haring-omino
haring-omino
haring-omino
haring-omino
haring-omino
haring-omino

 

Keith Haring - Tree of Life, 1985

 

Che cos’è l’eudaimonia lavorativa?
L’eudaimonia lavorativa designa l’insieme delle condizioni di lavoro atte a permettere
a ciascuna persona la piena realizzazione di sé, un’adeguata qualità di esistenza, l’espressione delle sue costitutive capacità eudaimoniche.

L’eudaimonia lavorativa è misurabile e progettabile?
Uno degli aspetti che rendono le capacità lavorative eudaimoniche particolarmente interessanti è la loro misurabilità e progettabilità, a prescindere da fattori di preferenza e di utilità soggettiva.
La matrice delle capacità lavorative eudaimoniche permette di rilevare le fondamentali condizioni e le dinamiche organizzative di base in grado di garantire la necessaria soglia di ben essere nel lavoro.

 

Fabbrica Filosofica

 

Studio Alberto Peretti

 

ValYou Farm

 

adrianolivettiannouno

 

Assoetica
essay typer